Alfredo Vannacci

Alfredo Vannacci

Informazioni sull'autore

Read More

Tematiche di ricerca

Tematiche di ricerca

Principali temi approfondite negli anni

Read More

Pubblicazioni scientifiche

Pubblicazioni scientifiche

Elenco delle pubblicazioni 2015-2017

Read More

Trattamento della leucemia mieloide cronica

Pattern of Use and Long-Term Safety of Tyrosine Kinase Inhibitors: A Decade of Real-World Management of Chronic Myeloid Leukemia Alessandra Bettiol,Ettore Marconi, Niccolò Lombardi, Giada Crescioli, Filippo Gherlinzoni, Thomas Walley, Alfredo Vannacci, Alessandro Chinellato, Pietro Giusti   Background and Objectives First-line treatment of chronic phase (CP) chronic myeloid leukemia (CML) is based on the first-generation

Perdita perinatale e formazione degli operatori

Stillbirth and perinatal care: Are professionals trained to address parents’ needs? Ravaldi C, Levi M, Angeli E, Romeo G, Biffino M, Bonaiuti R, Vannacci A. Midwifery. 2018 Sep;64:53-59. doi: 10.1016/j.midw.2018.05.008. Epub 2018 Jun 7.   OBJECTIVE: To assess current practices of health care providers (HCPs) caring for women experiencing a stillbirth and to explore their

Abusi e mancanza di rispetto nell’assistenza al parto in Italia

Dovrebbe essere un momento di gioia. Eppure anche il parto può trasformarsi in un’esperienza da dimenticare. O peggio, in un trauma che segna profondamente la vita di una donna. Colpa della cosiddetta violenza ostetrica: trattamenti irrispettosi, procedure mediche imposte senza adeguate informazioni o in barba ai desideri della partoriente, abusi, maleducazione e mancanza di sensibilità, tutti pericoli che possono traumatizzare e umiliare profondamente le neo mamme. Un problema riconosciuto anche dall’Oms, ma associato solitamente ai paesi in via di sviluppo. E che invece rappresenta una triste realtà anche in Italia: è quanto emerge da uno studio appena pubblicato sull’European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology, il primo a misurare la diffusione della violenza ostetrica in un paese ad alto reddito.

Da Repubblica.it

Utilizzo di integratori alimentari durante l’allattamento

The use of complementary and alternative medicines during breastfeeding: results from the Herbal supplements in Breastfeeding InvesTigation (HaBIT) study. Bettiol A, Lombardi N, Marconi E, Crescioli G, Bonaiuti R, Maggini V, Gallo E, Mugelli A, Firenzuoli F, Ravaldi C, Vannacci A AIMS: The use of complementary and alternative medicines (CAMs) during breastfeeding is increasing, mainly because of their presumed greater safety compared with conventional medications.

Rischio di danno epatico con l’assunzione di Garcinia Cambogia

Herbal weight-loss supplements are sold as self-medication products, and are often used under the misconception that their natural origin guarantees their safety. Food supplements are not required to provide any benefit/risk profile evaluation before marketing; however, possible risks associated with use of herbal extracts in food supplements are becoming more and more documented in the

Variabilità della risposta agli oppioidi nel dolore oncologico pediatrico

BACKGROUND: Inter-patient variability in response to opioids is well known but a comprehensive definition of its pathophysiological mechanism is still lacking and, more importantly, no studies have focused on children. The STOP Pain project aimed to evaluate the risk factors that contribute to clinical response and adverse drug reactions to opioids by means of a

Obiezioni

  In forza di questa esigenza, perché nessun ostacolo si interponga tra la richiesta di riconciliazione e il perdono di Dio, concedo d’ora innanzi a tutti i sacerdoti, in forza del loro ministero, la facoltà di assolvere quanti hanno procurato peccato di aborto. Papa Francesco – LETTERA APOSTOLICA Misericordia et misera   E’ di questi

I vaccini non causano l’autismo

E’ di pochi giorni fa la notizia che la corte d’Appello di Bologna ha ribaltato una discussa sentenza del 2012 con cui il giudice del lavoro di Rimini aveva riconosciuto un risarcimento ad una coppia romagnola il cui bambino era stato vaccinato dalla Asl nel 2002 e successivamente aveva ricevuto una diagnosi di autismo. La

Fitovigilanza online per la sicurezza nell’uso delle piante

The use of complementary and alternative medicine (CAM) is steadily increasing. A recent systematic review revealed that the average prevalence of CAM use by physicians in the UK was 20.6% (range 12.1–32%). Unfortunately, consumers and healthcare-givers often ignore important problems such as herbal–drug interference and side effects, or simply the uselessness of various herbal extracts

Una epidemia di epatiti da prodotti vegetali?

L’insufficienza epatica derivante dall’uso di farmaci convenzionali è ampiamente riconosciuta, ma esiste una scarsa consapevolezza del potenziale epatotossico di alcuni farmaci a base di erbe. Negli ultimi anni vi è stato un ricorso sempre maggiore ai farmaci a base di erbe, sia nei pazienti che negli operatori sanitari. Alcune erbe sono ben note per la

Ripartire dall’orecchio

Articolo di Fabio Di Todaro con intervista al dott. Alfredo Vannacci, su La Stampa del 27.03.2013. Scarica l’articolo La Stampa – Tutto Scienze in pdf Tutto sta nell’immaginare il nostro corpo come un frattale: ciò che vediamo nella dimensione intera, può essere rappresentato in scala in un piccolo organo. Così anche l’orecchio, nonostante le sue

<!--:it-->Sette tazze fumanti per un inverno di salute<!--:-->

Articolo di Sara Gandolfi con intervista al dott. Alfredo Vannacci, sul Corriere della Sera SETTE del 07.12.2012. Scarica il pdf dell’articolo Vannacci – Tisane. Sette CdS Zenzero o cannella contro nausea e influenza, camomilla per lo stomaco e il tè verde fa bene a tutto: è tempo di tisana MA SE È IN CORSO UNA

Interazioni tra anticoagulanti e integratori vegetali

Fitoterapici e sanguinamento

Fitoterapici e sanguinamento

A cura di Alfredo Vannacci, Eugenia Gallo – Unità di farmacoepidemiologia, farmacovigilanza e fitovigilanza, Università degli Studi di Firenze.

Le interazioni farmacologiche tra erbe ed anticoagulanti orali rappresentano un significativo rischio per la salute dei paziente in terapia anticoagulante a causa di potenziali eventi avversi che potrebbero verificarsi, tra cui emorragie e complicanze tromboemboliche. Le più recenti revisioni della letteratura scientifica hanno più volte sottolineato le prove disponibili per numerose interazioni tra anticoagulanti orali e integratori dietetici a base di sostanze vegetali. Malgrado ciò, diverse indagini hanno dimostrato un tasso relativamente alto di utilizzo di prodotti a base di erbe, dal 17% al 27%, tra i pazienti trattati con anticoagulanti orali.

Una recente valutazione del database delle segnalazioni di sospetta reazione avversa ai prodotti di origine naturale dell’Istituto Superiore di Sanità condotta dal nostro gruppo, ha permesso di identificare la presenza di numerose segnalazioni di interazioni tra anticoagulanti orali e prodotti a base di piante officinali.

Rischi dei prodotti naturali per perdere peso

Dimagrire con prodotti naturali

Prodotti naturali per perdere peso

A cura di Alfredo Vannacci, Loreta Longo, Eugenia Gallo – Unità di farmacoepidemiologia, farmacovigilanza e fitovigilanza, Università degli Studi di Firenze – Ripubblicato da Focus Farmacovigilanza di Marzo 2011

Una recente indagine [1] condotta sul database delle segnalazioni di reazioni avverse a prodotti di origine naturale dell’Istituto Superiore di Sanità, ha identificato nel periodo 2002-2010 42 segnalazioni per prodotti utilizzati per perdere peso (il 12,1% del totale), con reazioni prevalentemente a carico dell’apparato cardiovascolare (26%), della cute (17%), dell’apparato digerente (17%), del sistema nervoso centrale (17%), del fegato (13%) e di altri organi (9%) tra cui reni, tiroide e pancreas. E’ interessante sottolineare come la maggior parte dei prodotti contenesse un alto numero di componenti (oltre 9) e circa la metà delle reazioni sia stata classificata come grave, avendo spesso causato l’ospedalizzazione del paziente.

Medicine alternative? Per l’Università di Firenze Agopuntura e Fitoterapia basate sulle prove

Niente maghi, solo ricerca scientifica. L’ Università di Firenze ribadisce che agopuntura, fitoterapia e medicina manuale sono discipline solide, competenze che vengono trasferite anche in un moderno Master post-laurea. Firenze 28 Aprile 2011 – L’autorevolezza di Silvio Garattini e lo spessore del suo impegno scientifico portano a considerare che talune affermazioni riportate dalla stampa rappresentino

Fitoterapia e Farmaci

Attenti alle erbe Articolo di Valentina Murelli L’Espresso, 24.02.2011 pag 129 Prima cosa da fare se state assumendo anticoagulanti orali e, allo stesso tempo, prodotti a base di erbe: avvertite subito il medico. Può darsi che le erbe siano innocue, ma può anche succedere che interagiscano con i farmaci, riducendo o potenziando l’effetto anticoagulante. È