Tè verde e ictus

Tè verde

Tè verde

Il tè verde è una bevanda nota per le sue proprietà protettive su diversi aspetti della salute. L’ultima dimostrazione di efficacia del tè verde nella diminuzione del rischio cardiovascolare deriva da uno studio prospettico della durata di 5 anni che ha coinvolto 6358 persone The in Giappone. Si tratta cheap jerseys dello studio di coorte Tokamachi-Nakasato iniziato nel 1998 che cheap jerseys China ha coinvolto 2087 uomini e 4271 donne, seguite negli anni per verificare quanti di loro sarebbero andati incontro ad ictus. Tra i diversi fattori studiati, vi è stato anche cheap nba jerseys il consumo di tè verde.

L’effetto protettivo del tè verde sulla incidenza di ictus cerebrale (sia ischemico che emorragico) è stato estremamente evidente, specialmente per consumi elevati (oltre 5 tazze al giorno, 70-90 ml per tazza) con un Hazard Ratio di 0,41 ed un p<0.001. Ciò significa che i soggetti che bevevano almeno 5 tazze di tè verde al giorno avevano un rischio di andare incontro a ictus ridotto del 60% rispetto a coloro che non bevevano tè.

I risultati sono stati Nfl molto buoni anche per consumi inferiori, purché si superassero le 2-3 volte la settimana (il 90% dei consumatori Brussel medi coinvolti nello studio ne faceva comunque un uso quotidiano, anche se a dosi ridotte).

Interessante notare che la riduzione del rischio si è avuta soltanto in coloro che bevevano tè verde non tostato né fermentato; wholesale jerseys questo elemento conferma l’importanza dei polifenoli (distrutti dalla tostatura e dalla fermentazione) nella protezione cardiovascolare caratteristica del tè verde.

Riferimenti bibliografici

Tanabe N, Suzuki H, Aizawa Y, Seki N. Consumption of green and roasted teas and the risk of stroke incidence: results from the Tokamachi-Nakasato cohort study in Japan. Int J Epidemiol. 2008 Oct;37(5):1030-40.

comments

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *